- La vivisezione non serve: parola di vivisettori

Le parole sono superflue...

Scimmia in apparecchio di contenzione che urla Scimmia durante un crash-test per valutare gli effetti di uno scontro in automobile.

 

Una zampa di questo cane e' stata schiacciata a colpi di martello per indurre uno stato di stress psicologico. Non e' stato somministrato nessun anestetico e la ferita non e' stata curata. (Copyright Brian Gunn / IAAPEA)
Foto tratta da: "Entering the Gates of Hell", IAAPEA. (Epoca: anni '80)
E' stato praticato un foro nella testa della scimmia e vi e' stata inserita una cannula attraverso la quale introdurre ed estrarre sostanze dal cervello. Questi esperimenti possono durare mesi. (Copyright Brian Gunn / IAAPEA)
Foto tratta da: Entering the Gates of Hell, IAAPEA (Epoca: anni '80)

 

Esperimento sul cervello di un gatto immobilizzato in un apparecchio di contenzione.
Foto tratta da: Annual Pictorial Review della Scottish Society for the Prevention of Vivisection (Epoca: anni '50 - primi anni '70)
Draize Test su conigli in apparecchi di contenzione (Liverpool, UK). La sostanza da provare viene versata negli occhi dei conigli, e sulla loro pelle, lasciandola li' per ore o anche per giorni, finche' l'organo non va in necrosi. Questo test e' stato inventato nel 1944, e continua a essere usato, inalterato. E' una della tante dimostrazioni di come questre pratiche si usino solo per inerzia, non si voglia davvero progredire e usare metodi piu' morali e piu' scientifici.
Foto tratta da: Annual Pictorial Review della Scottish Society for the Prevention of Vivisection (Epoca: anni '50 - primi anni '70)

 

Coniglio durante un esperimento chirurgico (Universita' del Messico, 1982). (Copyright Brian Gunn / IAAPEA).
Foto tratta da: Entering the Gates of Hell, IAAPEA.

Esperimento sugli occhi di un gatto.

 

Esperimento su ratto per determinare il momento della morte. (Ungheria)
Foto tratta da: Annual Pictorial Review della Scottish Society for the Prevention of Vivisection (Epoca: anni '50 - primi anni '70)
Uno dei 32 cani ai quali e' stata indotta sperimentalmente la cirrosi epatica. (Universita' di Porto Rico).
Foto tratta da: Annual Pictorial Review della Scottish Society for the Prevention of Vivisection. (Epoca: anni '50 - primi anni '70)

 

La scimmietta "Britches" liberata nel 1985 dai laboratori dell'universitÓ della California (Riverside, USA) dall'Animal Liberation Front (ALF). Nell'ambito di esperimenti sulla vista a questa scimmia erano state cucite le palpebre e innestato sulla testa un dispositivo sonar che avrebbe dovuto sostituire gli occhi.
Foto provenienti dalla associazione americana P.E.T.A. (Epoca: anni '80-'90)

 

Esperimento sulla malattia del sonno trasmesso dalla mosca tse-tse: sulle orecchie del coniglio sono fissate gabbie contenenti mosche tse tse che si nutrono del sangue dell'animale. (Langford, Somerset, UK)
Foto tratta da: Annual Pictorial Review della Scottish Society for the Prevention of Vivisection. (Epoca: anni '50 - primi anni '70)
Questo cane e' stato utilizzato in esperimenti sulle conseguenze delle gravi ustioni presso il Shriner's Hospital, Cincinnati, USA Foto proveniente dalla associazione americana P.E.T.A. (Epoca: anni '80-'90)

 

Gli elettrodi impiantati nel cervello di questo gatto stanno producendo una infezione. Foto tratta da: Beyond the laboratory Door, Animal Welfare Institute, 1985, USA. (Epoca: anni '70-'80) Scimmia che sta morendo di tumore indotto artificialmente. (U.S. Atomic Energy Commission).
Foto tratta da: Annual Pictorial Review della Scottish Society for the Prevention of Vivisection. (Epoca: anni '50 - primi anni '70)

Per approfondimenti:

- http://www.laboratoricriminali.cjb.net 
- http://vivisection-absurd.org.uk/warning.html 

 
www.disinformazione.it